[sulla punta della lingua] – racconto breve (Parte II)

«Ripensavo a ieri sera – esordì Aurelio appena mise piede in cucina per la colazione – al comportamento di Gianni, quel suo voler a tutti i costi avere ragione, nonostante la pensassimo tutti in modo contrario. È un atteggiamento… Marta?» «Che c’è?» la moglie gli lanciò un’occhiataccia. Mezza di rimprovero e l’altra mezza di apprensione.…

Immagine di Massimo Ferrandi per il mio racconto

[sulla punta della lingua] – racconto breve (I Parte)

Il postino suonava e suonava ma dentro non rispondeva nessuno. Insisteva perché le raccomandate preferiva consegnarle nelle mani del destinatario. Altrimenti chi li sentiva poi quei vecchi che – per sua negligenza si intende – dovevano scendere fino all’ufficio postale giù in città! Alla prima occasione gli avrebbe inveito contro. O peggio, lanciato addosso i…

Quadro Esher

[spire] – un racconto (Parte I)

Il carrello dell’aereo stride sulla pista scura, incerto. O sono io con il mio senso di sconfitta. L’annuncio in cabina mi riallinea alle ventitré di sabato, facendo evaporare in un secondo otto ore di vita. L’aeroporto è deserto. L’agente del controllo passaporti dà un’occhiata svogliata ai documenti. Ricambio con altrettanta svogliatezza pensando a quando potrò…