Anche una povera giuggiola può finire – per caso o per errore – sulla bocca di tutti.

Sul finire dell’estate ho trascorso qualche giorno in campagna. Vicino alla cascina dove ho soggiornato c’è un grande albero di giuggiole. Non avendole mai assaggiate mi ha preso la curiosità di farlo. Delusione: si tratta di frutti dal sapore acidulo, acre. Niente affatto dolci, decisamente poco gustosi. Più simili a una mela o una susina…

Alla fine uno dei 6 personaggi ha trovato un autore. Lo “strano” caso di Pepe Carvalho

Ricordate i Sei personaggi in cerca d’autore? L’idea che i protagonisti di un racconto abbiano un’esistenza propria, indipendente da chi li ha inventati. A questo ho pensato quando ho letto che l’ispettore Pepe Carvalho avrà nuova vita, nonostante il suo autore, Manuel Vazquez Montalban sia morto da tempo. L’impresa – “inedita” – spetterà ad un…

Di cretini è pieno il mondo. La libertà dell’invenzione narrativa

I cretini. Cretini si nasce o si diventa? È una condizione passeggera o esistenziale? Si può scrivere di un simile argomento senza cadere nella facile trappola che quelli “sbagliati” sono sempre gli altri? Sono domande che mi sono posto nel momento in cui è nata l’idea di questo post. Poi ho deciso: la risposta è,…

Leonardo e la beltà di un solo broccoletto

Di Leonardo gastronomo è noto – almeno tra i milanesi – l’aneddoto che lo vorrebbe inventore del risotto alla milanese: sarebbe nato mentre il pittore lavorava al Cenacolo da un piccolo guizzo di genio, aggiungendo al riso lo zafferano fino ad allora usato esclusivamente come pigmento per la pittura. Meno noto è che Leonardo nutriva sin…